Tag

, , , ,

Sto provando a scrivere una storia natalizia di paura, seguendo le indicazioni di Giulio Mozzi, per mettermi un po’ alla prova.
La difficoltà sta nel fatto che siamo tutti bravi a raccontare storie di paura di Halloween, con zucche e streghe, ma una storia di paura con le pigne, le ghirlande e le luci colorate (ma senza scadere in Babbo Natale horror, che è espressamente vietato e poi fa veramente film horror di serie B) richiede un certo sforzo d’immaginazione. Poi, credo che tutti abbiamo un qualche disagio riguardante il Natale, la sensazione che ci sia qualcosa di sottilmente orribile sotto tutta quella gioia, eppure la dissociazione vera tra Natale e felicità è un pochino più complessa.

La mia storia, per quell’embrione che è ora, dovrebbe avere a che fare con il rimanere da soli a Natale in una casa che non sentiamo proprio nostra, in un palazzo in cui c’è qualcuno che bussa insistentemente alla porta, ma che quando vai ad aprire non c’è più.

Intanto, prendo qualche appunto sullo scrivere storie dell’orrore, o perlomeno di tensione:
– Le cose che fanno paura hanno a che fare con la solitudine che genera mostri; con il sentire (con le orecchie, con le mani, con il naso) cose che non si vedono con gli occhi, di cui ci fidiamo molto di più; con il male che sta lì, in qualunque forma, e aspetta solo il momento buono per venire fuori: con il non saperlo mai davvero riconoscere, né fermare.
– I mostri veri della contemporaneità sono due, e non hanno a che fare né con gli zombie né con i fantasmi: sono i pedofili (che fanno schifo, letteralmente, soprattutto quando li associ alla religione nel sempreverde connubio prete-pedofilo) e i nazisti (il Male Assoluto, tant’è che nel sottobosco delle produzioni indipendenti – chiamatele trash, se volete, ma sono sempre avanti a tutti -, vengono fuori mostruosità tipo Kung Fury e soprattutto Dead Snow). Basta che li nomini e viene fuori il terrore negli occhi della gente.
– Parole come ‘strano’, ‘misterioso’, ‘spaventoso’, ‘inquietante’ vanno bandite dalle storie di paura. Per sempre.

Annunci